Confermato il primo caso della variante Omicron negli Stati Uniti

Confermato il primo caso della variante Omicron negli Stati Uniti.

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno identificato il primo caso di una nuova variante del coronavirus, l’Omicron, negli Stati Uniti. Il CDC afferma che un individuo in California, che di recente si è recato in Sudafrica, è risultato positivo a questo tipo di COVID-19, riporta cnn .

L’Organizzazione Mondiale della Sanità descrive Omicron come una “variante preoccupante”.

In una revisione tecnica pubblicata questa settimana, l’OMS ha osservato che la variante rappresentava un rischio globale “molto elevato”.

La variante è stata identificata per la prima volta da scienziati in Sud Africa e da allora è stata scoperta in diversi paesi. Lunedì, il presidente Biden ha definito l’opzione “un motivo di preoccupazione, non un motivo di panico”, affermando che “dovremo affrontare questa nuova minaccia come affrontiamo coloro che l’hanno preceduta”.

I funzionari sanitari stanno esortando le persone a farsi vaccinare contro il COVID-19 o a ricevere un richiamo se hanno ragione.

Altre misure come mascherine, lavaggio delle mani, distanza fisica e aerazione continueranno a funzionare contro la variante Omicron.

Vai alla Pagina Facebook di ondasana.altervista.org

Visita il Canale video di ondasana.altervista.org su YouTube

Visita il profilo Pinterest di ondasana.altervista.org

Vai al Profilo Linkedin di ondasana.altervista.org

Visita il Profilo Instagram di ondasana.altervista.org

Vai al Profilo Twitter di ondasana.altervista.org

Le notizie di Italia su ondasana.altervista.org