Elezioni del Presidente della Repubblica convocate in parlamento per il 24 gennaio

Elezioni del Presidente della Repubblica convocate in parlamento per il 24 gennaio

Il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, d’intesa con il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti-Casellati, ha convocato una riunione congiunta del massimo organo legislativo con la partecipazione dei delegati regionali per le elezioni presidenziali.

Si svolgerà alle 15:00 del 24 gennaio. Lo afferma il comunicato del servizio stampa della Camera dei deputati, pubblicato sulla “Gazzetta Ufficiale”.

Il Presidente Fico ha inviato una lettera alle regione circa la necessità di eleggere i delegati che faranno parte del collegio dei 1009 “grandi elettori”. Si tratta di 630 deputati, 321 senatori e 58 rappresentanti regionali.

La pubblicazione afferma che oggi nel palazzo romano di Montecitorio, in cui ha sede la Camera dei Deputati, sono iniziati i lavori tecnici, volti a prevenire assembramenti durante le votazioni durante le votazioni ed eliminare il rischio di infezione da un nuovo tipo di coronavirus tra i partecipanti alle elezioni.

Elezioni del Presidente della Repubblica convocate in parlamento per il 24 gennaio

Il 3 febbraio scade il mandato dell’attuale capo dello Stato, Sergio Mattarella. Nel maggio 2021, mentre visitava una scuola elementare romana, disse che dopo sette anni da capo di stato non voleva andare per un secondo mandato presidenziale, perché era “già vecchio” e voleva riposare.

Tuttavia, gli osservatori non escludono la possibilità di una rielezione di Mattarella. Tra i principali contendenti alla carica di capo dello Stato, viene nominato il presidente del Consiglio dei ministri Mario Draghi, il quale, nel corso di una conferenza stampa tenuta il 22 dicembre a fine anno, ha chiarito di essere pronto per assumere la presidenza.

Ma i sondaggi di opinione condotti a dicembre mostrano che dal 54 al 60 per cento dei cittadini italiani è favorevole a continuare il suo lavoro di capo del governo, e solo l’11,8-18 per cento accoglierebbe con favore il suo trasferimento al Palazzo del Quirinale.

L’attuale candidato del centrodestra, rappresentato in parlamento dai partiti Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, oltre a piccoli gruppi e movimenti, è Silvio Berlusconi.

Secondo le regole attuali, nei primi tre turni di votazione per essere eletto presidente della Repubblica, un candidato deve ottenere i due terzi dei voti. Per vincere nei turni successivi basta avere l’appoggio del 50 per cento e un voto dei “grandi elettori”.

Vai alla Pagina Facebook di ondasana.org

Visita il Canale video di ondasana.org su YouTube

Visita il profilo Pinterest di ondasana.org

Vai al Profilo Linkedin di ondasana.org

Visita il Profilo Instagram di ondasana.org

Vai al Profilo Twitter di ondasana.org

Visita al Profilo reddit di ondasana.org

Vai al Profilo TikTok di ondasana.org

Le altre notizie di ondasana.org