In vigore le nuove modifiche al Codice della Strada con sanzioni molto più severe

In vigore le nuove modifiche al Codice della Strada con sanzioni molto più severe

Dal 1° gennaio in Italia sono entrate in vigore le modifiche al codice della strada. Gli italiani dovranno affrontare multe più severe per il lancio di rifiuti dei finestrini e il parcheggio sui posti per disabili.

Ecco le principali modifiche. Inasprimento delle multe per il lancio di immondizia dall’auto. Le multe per il lancio di spazzatura dal finestrino in strada saranno raddoppiate: in particolare, la sanzione varierà da un minimo di 216 a 866 euro per chi viene sorpreso a gettare immondizia da un auto ferma o in movimento (in precedenza la multa era di 108 -433 euro).

Chi lancia un mozzicone di sigaretta dal finestrino mentre l’auto è in movimento dovrà pagare tra i 56 e i 204 euro.

Parcheggio gratuito per disabili e posti a sedere rosa. Le persone con disabilità possono ora parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu quando non ci sono posti liberi.

Il nuovo codice introduce anche i “parcheggi rosa” per le donne incinte e i genitori con bambini sotto i due anni, prevedendo multe per chi parcheggia senza permesso (da 80 a 328 euro per le due ruote e da 165 a 660 euro per le altre).

In vigore le nuove modifiche al Codice della Strada con sanzioni molto più severe

Aumentano le multe per chi parcheggia nelle aree per disabili. Aumenta l’importo delle multe per chi utilizza il parcheggio per disabili senza diritto: da 168 a 672 euro contro 87 a 344 euro della precedente normativa. È inoltre vietata la sosta nelle aree adibite alla sosta, alla sosta e alla ricarica dei veicoli elettrici.

Maggiori sanzioni per l’utilizzo di telefoni cellulari e tablet durante la guida. Le sanzioni per l’utilizzo di un telefono cellulare durante la guida si applicano a tablet, laptop e qualsiasi altro dispositivo che distrae dalla guida.

Caschi sulle moto: viene introdotta anche la responsabilità del conducente per garantire che le persone trasportate, indipendentemente dall’età, non indossino il casco.

Vai alla Pagina Facebook di ondasana.org

Visita il Canale video di ondasana.org su YouTube

Visita il profilo Pinterest di ondasana.org

Vai al Profilo Linkedin di ondasana.org

Visita il Profilo Instagram di ondasana.org

Vai al Profilo Twitter di ondasana.org

Visita al Profilo reddit di ondasana.org

Vai al Profilo TikTok di ondasana.org

Le altre notizie di ondasana.org