L'Australia cancella ancora il visto per Novak Djokovic

L’Australia cancella ancora il visto per Novak Djokovic.

Novak Djokovic è stato espulso dagli ‘Australian Open’, che inizieranno lunedì 17 gennaio, dopo che il suo visto gli è stato revocato per la seconda volta dallo Stato australiano.

La decisione delle autorità australiane o più precisamente del ministro dell’Immigrazione Alex Hawke sarebbe di “interesse pubblico”.

Questa decisione arriva dopo diversi giorni di estrema incertezza sulla sua partecipazione agli ‘Australian Open’, tutti causati dal suo rifiuto di farsi vaccinare contro il Covid-19.

Tuttavia, si dice che il tennista 34enne possa ancora appellarsi alla decisione di rimanere in Australia.

Vale la pena notare che Djakovic in questi giorni ha soggiornato in un campo di asilo e all’aeroporto. Djokovic rischia anche una grossa pena detentiva, poiché ha mentito consapevolmente.  L’Australia cancella ancora il visto per Novak Djokovic. Ricordiamo il tennista serbo ha ammesso clamorosamente di aver mentito sul modulo di iscrizione e di aver interagito con gli altri mentre era consapevolmente infettato dal coronavirus.

Per quanto riguarda la sua dichiarazione originale, Djokovic ha ammesso di aver infranto le regole della Serbia per COVID, mentre ha esposto, nonostante sia uscito consapevolmente positivo.

Il primo ministro Ana Brnabic ha recentemente dichiarato alla BBC che uscire dopo un test positivo è stata una “chiara violazione”.

Vai alla Pagina Facebook di ondasana.org

Visita il Canale video di ondasana.org su YouTube

Visita il profilo Pinterest di ondasana.org

Vai al Profilo Linkedin di ondasana.org

Visita il Profilo Instagram di ondasana.org

Vai al Profilo Twitter di ondasana.org

Visita al Profilo reddit di ondasana.org

Vai al Profilo TikTok di ondasana.org

Le altre notizie di ondasana.org