Terremoto nel Movimento 5 Stelle: il Giudici del Tribunale di Napoli annullano l'elezione di Conte

Terremoto nel Movimento 5 Stelle: il Giudici del Tribunale di Napoli annullano l’elezione di Conte

Il Tribunale civile di Napoli ha sospeso le modifiche allo Statuto del Movimento 5 Stelle e la nomina dell’ex premier Giuseppe Conte a presidente del Movimento. Scelte assunte nel mese di agosto del 2021.

Questa è la decisione dei Giudici del Tribunale di Napoli è in merito al ricorso presentato da alcuni attivisti dissidenti campani.

“Il Movimento è decapitato, senza nessun uomo al comando. L’unica cosa che possono fare ora la può fare Grillo: indire le votazioni del comitato direttivo del M5S e ripartire da lì”.

Queste le parole dell’avvocato Lorenzo Borrè, che ha assistito gli attivisti napoletani e campani che hanno presentato il ricorso che oggi è stato accolto dal Tribunale di Napoli; che ha abolito la dirigenza del “Movimento 5 stelle” e la modifica dello statuto del Movimento 5 Stelle Italiano, approvati con una votazione via Internet lo scorso agosto.

La nomina di Conte e le modifiche allo statuto sono state sospese con decisione del Tribunale Civile del Comune di Napoli. Il documento, tra l’altro, riguarda l’elezione dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

La sentenza del tribunale è stata emessa in relazione a “gravi vizi nel processo decisionale” del partito, a causa della quale più di un terzo dei suoi membri non ha potuto partecipare al voto, il che non ha consentito il quorum necessario.

Un gruppo di  attivisti delle “cinque stelle” si è rivolto al tribunale di Napoli con una dichiarazione in merito.

Con una votazione online del 2 e 3 agosto è stata approvata il nuovo Statuto del Movimento 5 Stelle, al quale, secondo l’allora capo politico in carica dell’organizzazione Vito Crimi, hanno partecipato quasi 61.000 persone su oltre 113.000 iscritti, che “significa quorum”.

Più di 53mila attivisti delle “cinque stelle”, ovvero l’87,36% di coloro che hanno votato, si sono espressi a sostegno del nuovo Statuto. Il 6 agosto Conte è stato eletto presidente del Movimento 5 Stelle.

Durante altri due giorni di votazione online, il 92,8% degli oltre 67.000 membri ufficiali dell’organizzazione che hanno preso parte alle elezioni ha espresso il proprio sostegno a lui.

Terremoto nel Movimento 5 Stelle: il Giudici del Tribunale di Napoli annullano l’elezione di Conte

L’avvocato Lorenzo Borré, rappresentante degli interessi dei cinque stelle che si sono rivolti al tribunale di Napoli, ha dichiarato in un’intervista all’Adnkronos che “al momento il Movimento non ha una dirigenza, è del tutto abolito”. A suo avviso, nella situazione attuale, solo Beppe Grillo, che è il garante storico dell’organizzazione; può placare la situazione “convocando l’elezione del comitato direttivo”, poiché ogni altra azione sarà contestata.

Il 6 febbraio l’ex leader politico del Movimento 5 Stelle, ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha inviato una lettera a Giuseppe Conte e Beppe Grillo; in cui annunciava il suo ritiro dal Comitato Garanti del Movimento 5 Stelle. Ha spiegato la sua decisione “non con una pausa”, ma con la necessità di “avviare una discussione interna” nell’organizzazione.

In merito alla decisione del Tribunale di Napoli, l’ex premier ed attuale Presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, ha dichiarato: “La mia leadership nel M5S non dipende dalle carte bollate, e lo dico consapevole di essere anche un avvocato”. La mia leadership del Movimento è fondata, sulla profonda condivisione di principi e valori, quindi è un legame politico prima che giuridico”.

Vai alla Pagina Facebook di ondasana.org

Visita il Canale video di ondasana.org su YouTube

Visita il profilo Pinterest di ondasana.org

Vai al Profilo Linkedin di ondasana.org

Visita il Profilo Instagram di ondasana.org

Vai al Profilo Twitter di ondasana.org

Visita al Profilo reddit di ondasana.org

Vai al Profilo TikTok di ondasana.org

Le altre notizie di ondasana.org

Visita il sito su www.ondasana.it

Vai su www.ondasana.altervista.org